Recentemente, presso l’unità operativa di Otorinolaringoiatria di ASUITs, l’equipe del prof. Tirelli ha iniziato a eseguire l’intervento chirurgico di posizionamento dell’impianto cocleare.

TRIESTE. L’impianto cocleare, conosciuto anche con il nome di “orecchio artificiale” o “orecchio bionico”, è uno strumento che invia direttamente al nervo acustico, e quindi al cervello, suoni e rumori, sostituendosi all’organo uditivo che, per diverse cause, non è più funzionante.
Si tratta di un vero e proprio computer delle dimensioni di pochi millimetri che viene impiantato nell’orecchio interno del paziente e che è in grado di trasformare i suoni e le voci in impulsi elettrici che potranno così andare a stimolare il cervello, ripristinando la capacità di sentire. I pazienti candidati all’impianto cocleare sono soggetti affetti da sordità grave che non traggono beneficio dall’uso delle protesi tradizionali, dette comunemente “apparecchi acustici”.

ragazze con sordità

In Italia si stima che cinque milioni di persone soffrano di sordità, di queste circa il 25% soffre di sordità grave. E’ ormai noto nella comunità medico-scientifica come la mancanza di percezione acustica non rappresenti solo un disagio nella vita sociale del paziente, ma anche un fattore di rischio per lo sviluppo di demenza. Per svolgere efficacemente le funzioni cui è deputato, il cervello necessita costantemente di stimolazioni sonore, visive, emozionali e tattili; la perdita uditiva nel tempo è in grado di determinare un’insufficiente stimolazione di diverse aree cerebrali che, come conseguenza, tenderanno all’atrofia e quindi a un funzionamento non più ottimale…

aladuiagfbusbgesluhg rouye5thry

gshighruptyhgmdghosjghsgsuy

 

 

ighy