L’Associazione Liberi di sentire ci segnala questa notizia:

“Abbiamo più volte sottolineato che le modalità di comunicazione dei sordi oggi possono essere tre: quelle gestuali, in labiolettura o con il solo udito ben riabilitato.

Chi è autonomo con il solo udito non si fa molto “sentire” dall’opinione pubblica, mentre è molto frequente che,
chi segna o chi capisce soprattutto con la vista, si erga a rappresentante di tutti i sordi, creando non poche
confusioni.

Chi usa soprattutto la lettura labiale (anche se spesso non lo dichiara !!) trae un beneficio non indifferente dalla
sottotitolazione, uso sconsigliato alla terza categoria dei sordi-udenti perchè, altrimenti, si provoca l’effetto Mc
Gurk…”

Allegati