di ANTONIO ALFANO
La chirurgia per recuperare almeno in parte l’udito oggi è avanzata. Ma la valutazione clinica è una tappa fondamentale
Milano, 23 febbraio 2020 – L’evoluzione tecnologica, tecnica e diagnostica degli ultimi anni, ha offerto e ancora offre un forte sostegno al trattamento delle malattie dell’udito, soprattutto quelle più gravi. In molti casi di ipoacusia è necessario l’utilizzo di protesi acustiche o nel caso di una perdita uditiva grave o profonda, l’inserimento di un impianto cocleare…
LINK https://www.quotidiano.net/salute/protesi-bisturi-e-biotecnologie-tornare-a-sentire-si-pu%C3%B2-1.5042561