La denuncia del “Corriere della sera”. La gratuità è prevista dai LEA approvati nel 2017, ma in Lombardia gli anziani e le persone con disabilità continuano a pagarli: da 50 a 150 euro.

Il certificato di invalidità -un documento essenziale per la gestione di molte pratiche burocratiche per chi ha una disabilità – dovrebbe essere erogato gratuitamente. Lo prevedono i LEA (Livelli essenziali di assistenza) approvati nel gennaio 2017, che indicano le prestazioni sanitarie da garantire ai pazienti in modo gratuito, attraverso il servizio sanitario nazionale. Ma la norma viene spesso disapplicata. Così molti cittadini lombardi, ignari del cambiamento normativo o non adeguatamente informati, continuano a pagarli, con esborsi che vanno dai 50 ai 150 euro…

Link all’articolo originale