In Giappone è il Kintsugi, l’arte di riparare un oggetto di ceramica con l’oro, per evidenziare e valorizzare la frattura piuttosto che nasconderla.

Il difetto va impreziosito.

E’ l’elogio dell’imperfezione, un principio che la vicentina Chiara Riccò, 24 anni, neolaureata con 110 e lode allo Ied di Torino in Design del gioiello ha applicato al corpo umano e all’arte, riuscendo a trasformare un handicap in un valore aggiunto. Così è nato, dopo mesi di studio, l’apparecchio cocleare per non udenti pensato per essere mostrato con orgoglio, persino indossato nelle sfilate. Un impianto trattato come un accessorio di lusso, vistoso, ricco, moderno. Alla moda. Per ora è un prototipo, ma già perfettamente funzionante…

Link

«Una somma finalizzata alla promozione degli applicativi informatici di libero utilizzo, per la didattica inclusiva, per lo sviluppo del software libero e gratuito e per la formazione sull’uso e sulla sua diffusione capillare»: è quanto ha deciso di destinare recentemente il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, aprendo una strada che potrà rivelarsi realmente molto importante, sia per l’inclusione degli alunni con disabilità, sia per una gestione finanziaria più oculata e fruttuosa della scuola stessa. Vediamo perché…

Link

Una protesi acustica rivoluzionaria perchè offre una serie di funzioni aggiuntive uniche. Tra queste: la traduzione on line mentre si ascolta uno straniero; la
trascrizione su smartphone di ciò che si sta ascoltando; l’invio di una richiesta telefonica di soccorso se si cade; il monitoraggio dell’attività fisica e di ascolto; la
geolocalizzazione dell’ambiente in cui ci si trova per la scelta automatica del programma di ascolto. Quanto bene esegua tutte le funzioni elencate sarà da
confermare, ma il fatto che siano già disponibili rappresenta una innovazione di grande rilievo ed è verosimile che vengano adottate anche da altre aziende,
compresi i produttori di impianti cocleari…

Link

Dal 3 al 24 settembre sarà aƫva una Nuova Promozione Cochlear su tutti i dispositivi della linea True Wireless.

Potrete acquistarli con lo sconto 20% sul nostro Online Store e in tutti i negozi Amplifon Certificati Cochlear.

La promo non è cumulabile con lo sconto associazione, che non sarà applicabile agli articoli già in promo.

Link

Il Consorzio Unicode – organizzazione non profit che si occupa dell’interscambio dei testi informatici tra lingue diverse – ha approvato l’ultimo elenco per il 2019 degli emoji, le “faccine” colorate che, per esprimere i toni e le emotività, si usano quotidianamente nelle comunicazioni attraverso sistemi operativi, applicazioni e piattaforme web. E tra di esse ve ne sono anche un gruppo dedicato a diverse forme di disabilità. «La via verso l’inclusione sociale e l’autonomia – scrive Simona Petaccia – è ancora impervia e anche questo tipo di comunicazione può aiutare ad agevolare il percorso»

Link all’articolo originale

Individuare un modello di tecnologie inclusive da diffondere nei musei italiani, per consentire un abbattimento significativo degli ostacoli percettivi e sensoriali e psico-cognitivi: è questo l’obiettivo del bando denominato “L’arte che accoglie: inclusione nei musei attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative”, lanciato dalla Fondazione TIM e aperto fino al 3 settembre alle proposte di soggetti pubblici e privati, senza fini di lucro…

Link all’articolo originale

a normativa sulla agevolazione fiscale per acquisto auto disabili con iva al 4% al momento esclude l’agevolazione per i veicoli elettrici

Nell’ambito delle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità si registra una incongruenzache andrebbe sanata da tempo, relativamente alle agevolazioni per acquisto auto. E’ stato quindi presentato dai deputati del MoVimento 5 Stelle Donno, Faro e Trano un emendamento al Decreto Crescita (Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34), che potrebbe risolvere la questione del mancato riconoscimento dell’iva agevolata al 4% per acquisto di auto anche elettriche da parte di cittadini con disabilità.

Attualmente, infatti, come segnalato peraltro da più lettori, la legge che prevede le agevolazioni per l’acquisto di auto per persone disabili (la Legge 104/92, ndr) è rimasta “da aggiornare” alle evoluzioni della tecnologia, non citando (poiché non esistevano all’epoca) le auto a batteria, che restano escluse dall’aliquota agevolata…

Link all’articolo originale

«Sta crescendo una rete di importanti esperienze sul territorio italiano – scrive Raffaele Puzio – che ci indica come sia possibile creare un’agenda importante sulle priorità che bisogna valorizzare in tema di sordità, ovvero su tutto quanto riguarda l’organo dell’udito. Si tratta infatti di azioni che offrono uno straordinario stimolo ad accrescere l’empowerment, ovvero l’autoconsapevolezza, delle persone che affrontano i problemi di udito in qualunque età»…

Link all’articolo originale

«È necessario – scrive Simona Petaccia – che i professionisti della comunicazione diffondano un concetto tanto
banale quanto taciuto: un servizio o un prodotto accessibile è usabile da tutti. Si tratta infatti di insistere a ogni
livello per comunicare questa visione affinché, finalmente, si comprenda che queste soluzioni non riguardano
“qualcun altro”. Si pensi solo, per fare un esempio, a quanti strumenti informatici nati per ovviare a una difficoltà vengono ormai usati da tutti: touch screen, comandi vocali, smart speaker ecc.»…

Link all’articolo originale

A viale Mazzini tavola rotonda “Nessuno escluso”, per fare il punto sull’accessibilità, a partire dal Contratto di
servizio Rai 2018-2022. Foa: “Impegno che intendiamo onorare, con l’aiuto delle associazioni”. Salini: “Istituiremo disability manager, sul modello del Regno Unito e degli Stati Uniti, per ideare e monitorare qualità e accessibilità dei contenuti”

Link all’articolo originale