Il Consorzio Unicode – organizzazione non profit che si occupa dell’interscambio dei testi informatici tra lingue diverse – ha approvato l’ultimo elenco per il 2019 degli emoji, le “faccine” colorate che, per esprimere i toni e le emotività, si usano quotidianamente nelle comunicazioni attraverso sistemi operativi, applicazioni e piattaforme web. E tra di esse ve ne sono anche un gruppo dedicato a diverse forme di disabilità. «La via verso l’inclusione sociale e l’autonomia – scrive Simona Petaccia – è ancora impervia e anche questo tipo di comunicazione può aiutare ad agevolare il percorso»

Link all’articolo originale

Individuare un modello di tecnologie inclusive da diffondere nei musei italiani, per consentire un abbattimento significativo degli ostacoli percettivi e sensoriali e psico-cognitivi: è questo l’obiettivo del bando denominato “L’arte che accoglie: inclusione nei musei attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative”, lanciato dalla Fondazione TIM e aperto fino al 3 settembre alle proposte di soggetti pubblici e privati, senza fini di lucro…

Link all’articolo originale

a normativa sulla agevolazione fiscale per acquisto auto disabili con iva al 4% al momento esclude l’agevolazione per i veicoli elettrici

Nell’ambito delle agevolazioni fiscali per le persone con disabilità si registra una incongruenzache andrebbe sanata da tempo, relativamente alle agevolazioni per acquisto auto. E’ stato quindi presentato dai deputati del MoVimento 5 Stelle Donno, Faro e Trano un emendamento al Decreto Crescita (Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34), che potrebbe risolvere la questione del mancato riconoscimento dell’iva agevolata al 4% per acquisto di auto anche elettriche da parte di cittadini con disabilità.

Attualmente, infatti, come segnalato peraltro da più lettori, la legge che prevede le agevolazioni per l’acquisto di auto per persone disabili (la Legge 104/92, ndr) è rimasta “da aggiornare” alle evoluzioni della tecnologia, non citando (poiché non esistevano all’epoca) le auto a batteria, che restano escluse dall’aliquota agevolata…

Link all’articolo originale

«Sta crescendo una rete di importanti esperienze sul territorio italiano – scrive Raffaele Puzio – che ci indica come sia possibile creare un’agenda importante sulle priorità che bisogna valorizzare in tema di sordità, ovvero su tutto quanto riguarda l’organo dell’udito. Si tratta infatti di azioni che offrono uno straordinario stimolo ad accrescere l’empowerment, ovvero l’autoconsapevolezza, delle persone che affrontano i problemi di udito in qualunque età»…

Link all’articolo originale

«È necessario – scrive Simona Petaccia – che i professionisti della comunicazione diffondano un concetto tanto
banale quanto taciuto: un servizio o un prodotto accessibile è usabile da tutti. Si tratta infatti di insistere a ogni
livello per comunicare questa visione affinché, finalmente, si comprenda che queste soluzioni non riguardano
“qualcun altro”. Si pensi solo, per fare un esempio, a quanti strumenti informatici nati per ovviare a una difficoltà vengono ormai usati da tutti: touch screen, comandi vocali, smart speaker ecc.»…

Link all’articolo originale

A viale Mazzini tavola rotonda “Nessuno escluso”, per fare il punto sull’accessibilità, a partire dal Contratto di
servizio Rai 2018-2022. Foa: “Impegno che intendiamo onorare, con l’aiuto delle associazioni”. Salini: “Istituiremo disability manager, sul modello del Regno Unito e degli Stati Uniti, per ideare e monitorare qualità e accessibilità dei contenuti”

Link all’articolo originale

Ho è stato lanciato per andare incontro alle esigenze low-cost del mercato e
fronteggiare alcuni degli operatori più convenienti, tra cui soprattutto

<https://mobileworld.it/tag/iliad/> Iliad, <https://mobileworld.it/tag/kena-mobile/> Kena Mobile (MVNO di TIM) e <https://www.mobileworld.it/tag/fastweb-mobile/> Fastweb Mobile.

Agevolazioni per non vedenti e non udenti

L’agevolazione per i clienti non udenti o non vedenti prevede lo <https://www.ho-mobile.it/non-vedenti.html?icmp=HP_Footer_10> sconto di almeno il 50% sul costo dell’offerta ho. più completa.

Live Transcribe e Sound Amplifier sono due nuove app di Google pensate per
aiutare gli utenti che hanno problemi di udito o sono sordi.

Google sempre più inclusiva. Il colosso di Mountain View ha annunciato due
nuove funzionalità per gli smartphone Android: Live Transcribe e Sound
Amplifier, entrambe pensate per gli utenti che hanno problemi di udito o
sono sordi.

Live Transcribe è un’applicazione che trascrive automaticamente il parlato
in tempo (quasi) reale, consentendo alle persone di comunicare anche quando
potrebbero non essere in condizione di farlo. Sound Amplifier, invece – come
suggerisce il nome stesso – è stato pensato per aiutare gli utenti con
problemi di udito, consentendo loro di modificare le impostazioni del suono
per migliorare le capacità di ascolto…

Link all’articolo originale

Tra le peculiarità che rendono unici dispositivi come iPad e iPhone, le funzioni dedicate all’accessibilità. I dispositivi di Apple sono progettati perché tutti possano usarli tenendo conto di capacità fisiche e motorie ridotte, con opzioni dedicati a vista, udito, ma anche interruttori che è possibile attivare per interagire con i dispositivi senza neanche toccarli, collegando accessori dedicati a chi ha disabilità fisiche e motorie, e molto altro…

Link all’articolo originale

L’Associazione Liberi di sentire ci segnala questa notizia:

“Abbiamo più volte sottolineato che le modalità di comunicazione dei sordi oggi possono essere tre: quelle gestuali, in labiolettura o con il solo udito ben riabilitato.

Chi è autonomo con il solo udito non si fa molto “sentire” dall’opinione pubblica, mentre è molto frequente che,
chi segna o chi capisce soprattutto con la vista, si erga a rappresentante di tutti i sordi, creando non poche
confusioni.

Chi usa soprattutto la lettura labiale (anche se spesso non lo dichiara !!) trae un beneficio non indifferente dalla
sottotitolazione, uso sconsigliato alla terza categoria dei sordi-udenti perchè, altrimenti, si provoca l’effetto Mc
Gurk…”

Allegati