Ritorna la quarta edizione del progetto di integrazione con ben quattro centri estivi sportivi dove è sempre garantita l’accessibilità a 360 gradi anche per i bambini e i ragazzi sordi.

 

Multisport Camp (22 – 28 luglio): la possibilità di provare fino a 10 sport differenti durante il centro estivo, tra cui arrampicata, mountain bike, tiro con l’arco, tennis, triathlon, thoukball, beach volley e tanti altri ancora.

 

Calcio Camp (1 – 7 luglio): una settimana all’insegna del calcio e non solo, dove si approfondiranno le principali tecniche calcistiche all’insegna del divertimento e dei valori come il rispetto, l’amicizia e il fair play.

 

Basket Camp (1 – 7 luglio): un centro estivo per tutti gli amanti della palla a spicchi con lezioni tecniche di allenatori di varie società sportive e tante sfide e tornei.

 

Volley Camp(22 – 28 luglio): Un centro estivo di specializzazione tecnica di pallavolo con la presenza di allenatori e giocatrici di Serie A1, tra cui Francesca “The Wall” Devetag (Capitano Saugella Team Monza), Fabio Parazzoli (Vice Allenatore Saugella Team Monza) e alcune atlete della Nazionale Volley Femminile Sorde, finaliste Deaflympics 2017.

 

Tutte le attività sportive si svolgeranno nel grande centro sportivo di Pievepelago (MO), posto nella vallata sulle rive del torrente Scoltenna, un territorio ricco di boschi di castagni, faggi e conifere e percorso da numerosi sentieri.

 

Ecco le parole di Ilaria Galbusera, Capitano Nazionale Volley Femminile Sorde: “Sono molto felice di avere la possibilità di partecipare, per la terza volta, a questo progetto in cui credo fortemente. Champions’ Camp è l’unica realtà ad oggi sul territorio italiano che porta avanti questa iniziativa, giunta ormai alla sua quarta edizione, mostrando una grossa sensibilità nei confronti delle persone sorde. Ringrazio Manuela Nironi, la promotrice di questa iniziativa, per avermi fatto conoscere questa realtà e per avermi permesso di vivere esperienze uniche. Non vedo l’ora di ricominciare”

 

Un’esperienza unica che contribuirà in maniera indelebile alla formazione umana e sportiva dei partecipanti.

Link all’articolo originale

«Si dovrà cogliere questa occasione, per migliorare l’accessibilità delle città coinvolte e dei mezzi di trasporto locali. Le Paralimpiadi, soprattutto, dovranno rappresentare un’importante opportunità anche per migliorare l’accessibilità degli impianti sportivi, favorendo tutte le persone con disabilità che amano la pratica sportiva». Lo dichiara Alessandro Manfredi, presidente della Federazione lombarda LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), commentando l’assegnazione a Milano e a Cortina dell’organizzazione per il 2026 delle Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali…

Link all’articolo originale

Il Pio Istituto dei Sordi di Milano, ci comunica queste due interessanti iniziative:
dal 24 al 28 aprile p.v. si svolgerà a Cemmo (Capo di Ponte, in Valcamonica in provincia di Brescia) presso
l’Istituto Suore di Santa Dorotea in via Madre Annunciata Cocchetti n. 5 il Ritiro della Nazionale Femminile di Volley Sorde.

Giovedì 25 aprile alle ore 18,00 si svolgerà una partita amichevole tra la Nazionale Femminile Volley Sorde
e l’US Montecchio Macelleria Ottelli. Le ragazze azzurre della pallavolo sono le eredi delle vincitrici della medaglia d’argento ai Deaflympics (i Giochi olimpici per atleti con disabilità uditiva) che si sono svolte a Samsun in Turchia nel luglio 2017

Sabato 27 aprile alle ore 20,45 si terrà invece la proiezione del video-documentario “Il Rumore della
Vittoria”, di Ilaria Galbusera ed Antonino Guzzanti; a seguire un breve dibattito condotto dal giornalista Roberto Bof.

Link all’articolo originale

«Tutti potranno toccare con mano quanto sia non solo possibile, ma anche divertente e
gratificante, praticare discipline insieme a persone di diverse abilità, in cui ognuno potrà
mettere in campo le proprie diversità e metterle al servizio dei compagni di sport»: lo
dicono dal Gruppo Sportivo Dilettantistico Non Vedenti Milano, che partecipa con
convinzione al programma sportivo e sociale “Sport4All”, avviato l’ 8 aprile, a Milano, dalla
Fondazione Milan e dall’Associazione Playmore!, per promuovere appunto l’attività sportiva
praticata da persone con e senza disabilità…

Link all’articolo originale

il prossimo 2 giugno 2019, in collaborazione con la nostra Sezione Provinciale ENS Bergamo, visto l’enorme
successo dello scorso anno, abbiamo organizzato le Mini Olimpiadi per bambini e ragazzi sordi al fine di promuovere nei giovani la cultura dello sport e consentire loro di sviluppare conoscenze, abilità e competenze non solo per lo sviluppo fisico e intellettivo ma soprattutto per raggiungere l’obiettivo di una migliore loro integrazione…

Link all’articolo originale

Nel 2018 oltre 60 bambini e ragazzi sordi, hanno partecipato all’iniziativa. Le settimane di Multisport Camp sono articolate per fasce d’età

Lo STAFF del Champions’ Camp è composto da educatori qualificati che assicurano il controllo sui partecipanti 24 ore su 24, con la presenza di un responsabile maggiorenne ogni 4 iscritti.

All’interno dell’organizzazione, oltre ai componenti della direzione, ci sono in ogni sede e in ogni
turno: Responsabile di Sede, Responsabile della logistica, infermiere, animatore, fotografo, istruttori Sportivi per ogni disciplina praticata ed Educatori specializzati.

Per info ed iscrizione: asdgssreggioemilia@gmail.com

Link https://www.championscamp.it/

“Grande soddisfazione per la Spezzanese per la convocazione di Giovanni Morrone per il primo collegiale della
Nazionale Italiana di Pallavolo Sordi che si è svolta dal 28 al 30 dicembre a L’Aquila.

La storia di Giovanni

Dalla nascita Giovanni ha una ipoacusia bilaterale di tipo neurosensoriale e porta gli apparecchi acustici. A 10 anni inizia a giocare a volley nella Scuola di Pallavolo Serramazzoni, dove rimane per 14 anni …”

Link all’articolo originale

L’associazione Liberi di Sentire Onlus, ci ha inviato la bella notizia di una ragazzina di 11 anni,   Michelle Gaetano, che nel settembre 2018, ha vinto i campionati italiani  di salto che si sono tenuti a Roma, nel campo equestre dei Lancieri di Montebello

Michelle Gaetano

Allegati

L’Associazione Italiana Liberi di Sentire Onlus, ci segnala la bella storia di, Matteo Masetti campione italiano nella sua categoria per il lancio del giavellotto, fa parte della Nazionale Italiana con la quale ha partecipato ai Giochi del Mediterraneo, dove è stato il primo non udente tra gli atleti iscritti  da quando esiste questa manifestazione, qualificandosi sesto

 

Allegati

L’Associazione Italiana Liberi di Sentire Onlus, ci segnala la bella storia di, Matteo Masetti campione italiano nella sua categoria per il lancio del giavellotto, fa parte della Nazionale Italiana con la quale ha partecipato ai Giochi del Mediterraneo, dove è stato il primo non udente tra gli atleti iscritti  da quando esiste questa manifestazione, qualificandosi sesto

Matteo Masetti

Allegati