Non possono che incoraggiare, per la loro autorevole provenienza, le parole espresse dal Presidente della
Repubblica, Sergio Mattarella, durante la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico. Le norme “di
avanguardia” – ha detto il Presidente – che “tutelano e favoriscono l’inserimento dei ragazzi con
disabilità” vanno “pienamente e concretamente attuate. È compito delle istituzioni in primo luogo, ma tutti
siamo chiamati a contribuirvi”….

…La FISH, anche con il supporto tecnico di ANGSA, ha predisposto anche quest’anno un agile sondaggio
anonimo (11 domande) rivolto alle famiglie sul tema della reale inclusione scolastica. I dati raccolti non
hanno velleità statistiche ma piuttosto politiche e sono utili nei confronti e nelle doverose rivendicazioni di
queste settimane verso il Ministero competente.

L’appello alle famiglie è quindi accorato: collaborate e diffondete l’iniziativa…

PARTECIPA AL SONDAGGIO: https://angsalazio.typeform.com/to/asqjGM

Link

A chiederlo è la Federazione FISH, che come già nel 2018, si rivolge con un agile sondaggio soprattutto
alle famiglie di alunne e alunni con disabilità, per avere indicazioni sulla reale situazione dell’inclusione
scolastica. «I dati raccolti – spiegano dalla Federazione – saranno utili nei confronti e nelle doverose
rivendicazioni di queste settimane verso il Ministero competente»…

Link

«La scuola è iniziata, ma ancora una volta dobbiamo ricevere tante segnalazioni relative ai vari problemi
che gli studenti con disabilità e i loro familiari devono affrontare. Non è più accettabile dover registrare
questi disservizi!»: lo dicono dall’Associazione ANFFAS, sottolineando che questo inizio di anno scolastico,
oltretutto, è ancor più particolare dei precedenti, dopo il nuovo Decreto Legislativo…

Link

«Una somma finalizzata alla promozione degli applicativi informatici di libero utilizzo, per la didattica inclusiva, per lo sviluppo del software libero e gratuito e per la formazione sull’uso e sulla sua diffusione capillare»: è quanto ha deciso di destinare recentemente il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, aprendo una strada che potrà rivelarsi realmente molto importante, sia per l’inclusione degli alunni con disabilità, sia per una gestione finanziaria più oculata e fruttuosa della scuola stessa. Vediamo perché…

Link

Un corso che accompagna gli insegnanti nella messa a fuoco delle caratteristiche di tutti i componenti della classe e nelle realizzazione di proposte didattiche coinvolgenti. Per tutti “Progettare una didattica senza barriere, strategie per l’inclusione: lo Universal design for learning” è il titolo del corso di formazione in programma dal 12 al 26 settembre a Monza (Istituto Koinè – via Gentili 20) dalle ore 14 alle ore 18. Lo “Universal design for learning” è un quadro di riferimento per la progettazione educativa e didattica particolarmente interessante per il discorso e le pratiche di inclusione, in quanto accompagna gli insegnanti nella messa a fuoco delle caratteristiche di tutti i componenti della classe (e non solo
degli alunni con BES) e nella realizzazione di proposte didattiche coerenti e coinvolgenti l’intero gruppo.

Link

La Fondazione del Pio Istituto dei sordi di Milano, ha istituito 4 borse e premi. Riservati a Studenti delle Università Lombarde con disabilità uditiva:

– 4 Borse di Studio (per l’anno accademico 2018/19) a studenti che devono aver sostenuto gli esami entro il 31 luglio 2019.

– 2 Premi di Laurea (per l’anno accademico 2017/18) a laureati nel periodo dal giugno 2018 a tutto maggio 2019.

Scadenza presentazione domande: 30 settembre 2019.

Link

Tra le novità delle linee guida approvate il 27 maggio 2019 con il DGR XI/1682 è prevista la sperimentazione di un modello di offerta adeguato alla fascia d’età 0-36 mesi, che garantisca ai più piccoli precoci interventi e adeguate stimolazioni sensoriali, al fine di creare un modello di intervento che faciliti l’inserimento dei bambini nei successivi percorsi educativi e formativi.

Il modello è ancora da definire ma la Direzione Generale Politiche Sociali ha assicurato che emanerà al più presto le linee guida pertinenti e che
consentiranno entro gennaio 2020 di avere assistenti alla comunicazione anche negli asili nido. Regione desidera assicurare un servizio di qualità.

«Gli Esami di Maturità – scrive Salvatore Nocera – sono fonte di ansia per tutti i candidati e lo sono ancor più per gli alunni con disabilità. Per questi ultimi, poi, oltre alla naturale ansia, ci si mette anche la normativa a creare stati ansiosi». E riferendosi alle modifiche al Decreto sull’inclusione scolastica, si augura che esse «non entrino in vigore col prossimo anno scolastico, perché quando si cambia, è buona cosa che le norme vengano ben comprese e assimilate e poi applicate. Altrimenti si corre il rischio di creare il caos, che è proprio ciò che le norme dovrebbero evitare»…

Link all’articolo originale

Il Piano Annuale Inclusione dev’essere stilato da tutte le scuole entro giugno e riguarda tutti gli alunni con un Bisogni Educativi Speciali

Come previsto dalla C.M. n. 8/13 , il Gruppo di Lavoro per l’Inclusione (GLI) presente presso le scuole deve provvedere all’elaborazione di una proposta di Piano Annuale per l’Inclusività (PAI) riferito a tutti gli alunni con BES, da redigere al termine di ogni anno scolastico, entro il mese di Giugno…

Link all’articolo originale

Non di rado nelle scuole esistono prassi inadeguate riguardanti i colloqui tra docenti di sostegno e genitori.

Cosa prevedono le norme?

Un momento significativo di confronto tra insegnanti e genitori è certamente il periodico incontro in occasione
dei colloqui individuali. In tale occasioni essi possono discutere di persona dell’andamento scolastico degli alunni, nonché del più generico percorso formativo, dei comportamenti, degli apprendimenti, del loro atteggiamento verso la scuola ecc.

La finalità dell’incontro è promuovere sinergie e unione di intenti sui bisogni formativi, nell’ottica di
una corresponsabilità educativa verso i minori…

Link all’articolo originale