Vengono in generale ritenute positive le modifiche recentemente apportate agli esami di maturità, ma ci sono anche alcune richieste delle Associazioni di persone con disabilità – riguardanti in particolare le prove INVALSI e gli strumenti compensativi per i BES (Bisogni Educativi Speciali) – che non sono state prese in considerazione. Ci si augura quindi che ulteriori cambiamenti possano essere introdotti con l’annuale Ordinanza Ministeriale sugli esami che verrà prossimamente emanata…
LINK https://www.superando.it/2020/01/09/i-nuovi-esami-di-maturita-tra-luci-e-ombre/

«Questo provvedimento è utile ad assicurare un maggior numero di docenti di ruolo, in modo da ridurre il precariato assai presente anche nel numero degli insegnanti per il sostegno»: lo dichiara tra l’altro Salvatore Nocera, presidente del Comitato dei Garanti della FISH e responsabile per l’Area Normativo-Giuridica dell’Osservatorio sull’ integrazione Scolastica dell’AIPD, a proposito della Legge 159/19, che ha convertito il Decreto Legge “Misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti” …
LINK https://www.superando.it/2020/01/13/le-parti-utili-di-quella-legge-sul-reclutamento-del-personale-scolastico/

P&G è la prima azienda in Italia ad adattare i propri spot pubblicitari per renderli accessibili anche alle persone con disabilità visive e uditive. L’iniziativa della multinazionale, realizzata in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, prevede di incorporare negli spot televisivi dei suoi principali marchi una narrazione audio del contenuto per descrivere le immagini mostrate e i sottotitoli. Il primo adv di questo tipo riguarda Gillette, marchio globale nel campo della rasatura e del grooming. Alcuni canali televisivi italiani stanno già trasmettendo parte dei propri contenuti con modalità accessibile alle persone con disabilità visiva e con sottotitoli, ma questo adattamento non è ancora stato realizzato per gli intrattenimenti pubblicitari, richiedendo un investimento alle aziende per la modifica degli spot e ai network televisivi per un adeguamento della tecnologia per la messa in onda. «Già da 10 anni, in alcuni Paesi, P&G ha introdotto i sottotitoli negli spot e dallo scorso anno […]
LINK http://www.largoconsumo.info/dettaglio_notizia?notizia=Gli-spot-tv-di-P%26G-fruibili-anche-da-persone-con-disabilit%C3%A0-visive-e-uditive-&documentId=261043

di Giovanni Maffullo
«Tenuto conto che l’integrazione scolastica nel nostro Paese ha una storia quarantennale – scrive l’insegnante Giovanni Maffullo -, come si dovrebbe continuare questa storia, per renderla realmente proficua e concreta? E tra le tante barriere che avversano l’inclusione degli studenti con disabilità, una delle domande che mi pongo è: come si pensa di assicurar loro il diritto all’educazione e all’istruzione, non comprimibile per ragioni economiche, se non si investe sulla formazione del personale scolastico?»
Vorrei con queste mie riflessioni evidenziare la necessità, e oserei dire l’urgenza, di un cambiamento reale per realizzare un’autentica scuola di qualità…
LINK https://www.superando.it/2020/01/13/troppe-barriere-allinclusione-nella-scuola-superiore/

Cessione del quinto: le possibilità a disposizione degli invalidi
A seconda delle spese che devono essere sostenute una buona opportunità per far fronte ad esse è la richiesta di un finanziamento. E’ una valida opzione se si ha la necessità di usufruire istantaneamente di una somma in denaro per i piccoli investimenti, ad esempio l’acquisto di un terreno o contribuire ai costi universitari dei propri figli.
Sono presenti diverse categorie di prestiti che gli istituti di credito possono erogare. Tuttavia è opportuno indirizzarsi verso la soluzione più conveniente, con tassi di interessi limitati e una rateizzazione che possa pesare lievemente sulle proprie finanze…
LINK https://www.ogginotizie.it/cessione-del-quinto-le-possibilita-a-disposizione-degli-invalidi/

Tutti possiamo avere poche e semplici accortezze molto importanti per chi ha una disabilità
Siamo immersi in un mondo nel quale non siamo soli, dove la tua azione – anche involontariamente – può avere effetti su di me. E allora perché non pensare, prima di agire, alle conseguenze che possono verificarsi dal mio comportamento, su chi mi circonda? Perché non domandarsi in quale modo si deve o non deve intervenire per rendere migliore, più facile la vita di qualcuno?…
LINK https://www.disabili.com/aiuto/articoli-qaiutoq/le-12-cose-che-possiamo-fare-tutti-per-migliorare-la-vita-delle-persone-con-disabilita

«Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione contengono al giorno d’oggi un potenziale enorme di inclusione sociale e promozione dell’autonomia non solo per persone con bisogni speciali, ma per tutti. Al contempo, tuttavia, è fondamentale offrire agli utenti una valutazione super partes in merito agli ausili più indicati in una specifica situazione»: così Enzo Dellantonio, presidente della Cooperativa Sociale independent L di Merano, ha aperto i lavori dell’interessante convegno “Tecnologie assistive, salute e autonomia”, svoltosi in dicembre a Bolzano…
LINK http://www.superando.it/2020/01/08/tecnologie-al-servizio-della-riabilitazione-e-dellautonomia/

di Maria Pia Amico
«Quasi ogni giorno – scrive Maria Pia Amico – i media propongono servizi sulle più svariate imprese compiute da persone con ridotte capacità fisiche, sensoriali o intellettive, enfatizzando molte volte queste loro azioni. Ciò che non farebbero se si parlasse di gente “normale”. Ma perché fare distinzioni del genere? Il talento è unico, universale, non importa se chi ce l’ha sia una persona con o senza disabilità»
Il significato delle parole è molto importante e può assumere svariati aspetti positivi o negativi, a seconda dei modi e delle circostanze….
LINK http://www.superando.it/2020/01/08/il-talento-e-unico-universale/

Il possesso di specifici titoli e di un’apposita specializzazione consentono di lavorare come insegnante di sostegno nelle scuole. Il relativo concorso a cattedra e la messa a disposizione.

L’insegnamento è una vera e propria missione: oltre all’impegno che richiede tra lezioni, corsi di aggiornamento, recuperi e riunioni, a volte comporta anche di doversi trasferire lontano da casa, al fine di acquisire il punteggio necessario per potere insegnare nella Regione dove si risiede. Se poi, prendiamo il caso dei docenti che si occupano di alunni con disabilità fisiche o psicologiche, il lavoro diventa ancora più duro…

LINK   https://www.laleggepertutti.it/349928_come-fare-per-diventare-insegnante-di-sostegno

Press-IN 36 Press-IN anno XII / n. 36
Redattore Sociale del 07.01.2020
First ribadisce “l’importanza decisiva degli assistenti all’autonomia e comunicazione”. Due le richieste: definire profilo professionale “unico” e internalizzare i circa 50 mila assistenti, che oggi fanno capo all’ente locale.

ROMA. Sono figure chiave nel percorso d’inclusione scolastica degli studenti con disabilità: eppure, non sono ancora adeguatamente riconosciuti e tutelati. Parliamo degli assistenti per l’autonomia e la comunicazione, un esercito di circa 50 mila persone, altamente formate e qualificate, oggi in attesa di essere formalmente collocati all’interno dell’universo scolastico…

Allegati