L’equipe del servizio ” No Barriere alla comunicazione” ha organizzato una mostra  delle opere di Gianpaolo Fanfoni che racconta l’incontro della Lis con l’Autismo.

Inaugurazione mercoledì 11 dicembre ore 17,00 Viale Zara 100

Seguirà un piccolo buffet

Si richiede una conferma di presenza, scrivendo a: PSS.ServSordi@comune.milano.it   Cellulare 3408687166

Le parole che vedo

www.nobarriereallacomunicazione.it

Allegati

Si terrà dal 6 all’ 8 dicembre a Bardonecchia, in Val di Susa (Torino), il primo “CinemAbility Film Fest”, festival cinematografico che da una parte si propone di migliorare la qualità dell’informazione sui temi della disabilità e del disagio, dall’altra di migliorare la vita stessa delle persone con disabilità: principalmente a loro, infatti, saranno rivolte e dedicate sia le proiezioni dei film che gli incontri in programma. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Revejo, nell’àmbito del marchio “Borgate dal Vivo”, in collaborazione con l’Associazione 2gether e con Special Olympics…

Link  http://www.superando.it/2019/12/04/nato-per-unire-e-anche-per-migliorare-la-vita-delle-persone-con-disabilita/

LINK  http://www.borgatedalvivo.it/cinemability-film-fest

Con il progetto “JobLab – Laboratori, percorsi e comunità di pratica per l’occupabilità e l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità”, la Federazione FISH intende fornire, in particolare ai dirigenti associativi e a chi opera nei servizi sociali e in quelli per l’impiego, strumenti e percorsi di inclusione lavorativa replicabili efficacemente in diversi àmbiti locali e realtà. Lo farà con ben quattordici incontri territoriali di approfondimento (aperti a tutti e gratuiti),

Il primo appuntamento, organizzato in collaborazione con la LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH) e con L-inc (Laboratorio inclusione sociale disabilità), è previsto per la mattinata dell’11 dicembre a Cinisello Balsamo (Milano), presso Villa di Breme Forno (Via Martinelli, 23), con servizio di sottotitolazione. Per tale evento sono stati richiesti i crediti formativi per assistenti sociali (CROAS).

Il secondo incontro, invece, si terrà, a Torino, nel pomeriggio del 12 dicembre, presso il Centro Servizi per il Volontariato Provinciale ((Via Giolitti, 21) ed è stato organizzato in collaborazione con la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà).

Per ulteriori informazioni: Milano, info@ledha.itTorino, segreteria@cpdconsulta.it.

LINK   http://www.superando.it/2019/12/04/laboratori-percorsi-e-comunita-di-pratica-per-linclusione-lavorativa/

«Come può essere credibile un Legislatore – scrive Marino Bottà – quando egli stesso non ottempera agli obblighi di legge? È quanto avviene nei confronti della Legge 68/99 (“Norme per il diritto al lavoro dei disabili”), rispetto alla quale i maggiori evasori sono state proprio le Istituzioni e gli Enti Pubblici (Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Aziende Ospedaliere, ASL). Alle imprese private si è chiesto di essere sensibili e di farsi carico di parte del welfare, mentre lo Stato è rimasto spettatore, in coerenza con il detto popolare «fate quel che dico, ma non quello che faccio!»…

LINK  https://www.superando.it/2019/12/02/la-chimera-del-posto-pubblico/

«Alunni/e e studenti/esse non udenti, ipovedenti e con disabilità intellettive gareggeranno e competeranno insieme agli altri»: lo ha stabilito una Circolare Ministeriale, riguardante i Campionati Studenteschi, dando vita a una vera e propria “rivoluzione” a livello culturale, poiché, come sottolinea Salvatore Nocera, «rompe il tabù che lo sport sia il tempio della forza e dell’efficienza totale, stabilendo che persone con diverse disabilità possano gareggiare in condizione di uguaglianza con coetanei senza disabilità, senza chiedere agevolazioni o benefìci, ma concorrendo alla pari»…

LINK   https://www.superando.it/2019/11/25/una-vera-rivoluzione-culturale-arriva-nella-scuola-lo-sport-inclusivo/

Al teatro Martinitt in  Via Pitteri 58 a Milano,  il 14 dicembre, un appuntamento accessibile alle persone con disabilità sensoriale grazie ad audiodescrizione e sovratitoli. Prenotazione obbligatoria entro il 12 dicembre

In occasione della doppia replica dello spettacolo “Per favore non uccidete Cenerentola” di sabato 14 dicembre (ore 17.30 e 21) persone con disabilità sensoriale (cieche, ipovedenti e sorde) potranno assistere allo spettacolo assieme ai propri amici e familiari senza disabilità grazie a una rappresentazione pienamente accessibile grazie alle audio-descrizioni in cuffia e ai sopratitoli che descrivono anche rumori, suoni e provenienza della voce…

LINK   https://personecondisabilita.it/page.asp?menu1=4&notizia=8671&page=1

LINK    https://www.youtube.com/watch?v=tLn3Wz7Yg9U&feature=emb_rel_pause

 

Presentato nell’ambito del Torino Film Festival il documento di Cinemanchìo e +Cultura accessibile, che intende migliorare l’offerta culturale cinematografica senza barriere. “Tutti devono poter fruire in sala in particolare dei film italiani che ricevono finanziamenti pubblici”…

LINK   https://www.redattoresociale.it/article/notiziario/disabilita_l_inclusione_si_fa_anche_al_cinema_ecco_il_manifesto

 

Per accedere al nuovo Store è necessario creare un nuovo My Cochlear Account. (direttamente attraverso l ’On line Store oppure con la Cochlear Nucleus® Smart App compatibile con l’ultima tecnologia di processori).

Una volta registrato, riceverai una mail di conferma entro 24 ore e potrai iniziare ad ordinare.

Ricordati di aderire alla Cochlear Family durante la fase di registrazione. Se hai già un account per acquistare sul nostro nuovo Online Store e non sei ancora membro della Cochlear Family, iscriviti subito nell’area qui a fianco. Otterrai la SPEDIZIONE GRATUITA per i tuoi nuovi acquisti!

COCHLEAR FAMILY È BASATA SULLA CONNESSIONE

In qualità di utente Cochlear, puoi entrare a far parte di una famiglia molto speciale: unita dal suono e connessa da Cochlear. È una comunità a livello mondiale in continua crescita. Entrando a far parte di Cochlear Family, hai il diritto di beneficiare di tutti i vantaggi offerti ai membri di questa comunità unica nel suo genere…

LINK   cochlear-online-store

Una signora ha scritto su Facebook:

“Credevo che ai nidi accadessero da sempre bambini con disabilità .. fin dagli anni ’70 ho lavorato in ASL nelle equipe territoriali e nessuno ha mai rifiutato un bambino. A seconda delle specifiche patologie le educatrici dei nidi chiedevano il supporto degli esperti. Io personalmente, insieme a logopedisti, terapisti della riabilitazione, ho seguito bambini fin dall’asilo nido anche con patologie complesse. Per i bambini con deficit sensoriale il punto di riferimento erano gli specialisti del settore”

A queste osservazioni rispondiamo con ANS :

Primo punto

La DGR 1682/2019 non introduce l’accesso di bambini con disabilità al nido o altri livelli scolastici, (inserimento previsto dal 1977 con la legge 517) ma – a completamento del percorso di supporto all’inclusione scolastica agli studenti con disabilità sensoriale – avvia un modello sperimentale di offerta inclusivo, rivolto ai bambini 0-36 mesi con disabilità sensoriale, già frequentanti Asili Nido, Micronidi pubblici e privati e Sezioni Primavera della scuola dell’infanzia e per le prossime iscrizioni

Secondo punto

La DGR aggiunge agli specialisti dell’area sanitaria (logopedisti, ortottisti, terapisti della riabilitazione) che attualmente supportano l’équipe della scuola dell’infanzia, l’affiancamento di operatori con competenze educative specifiche nell’ambito della sensorialità visiva e uditiva, creando inoltre, una importante rete di condivisione con la famiglia.

La consulenza prevista dalla DGR investe l’area dello sviluppo cognitivo, motorio, relazionale ed emotivo, per un intervento precoce (stimoli, strategie, valutazione e adeguamento del comfort ambientale) ed una crescita armonica del bambino, significativa anche per i successivi percorsi di inclusione nella scuola primaria e secondaria.